Cicloturismo

Nella pianura risicola a est di Novara

Novara (14,00 km)
Caricamento...
Descrizione del percorso

Lungo il canale Quintino Sella, dal torrente Terdoppio al Parco del Ticino, attraversando il territorio dei comuni Terdobbiate, Sozzago, Cerano e Trecate nella pianura ad est di Novara

Partenza da Novara presso la rotonda di Corso XXIII Marzo (incrocio con Viale Curtatone e Viale Giulio Cesare); percorrerlo per 300 m e girare a sinistra immettendosi in via dell'Abbadia e passare sotto il tunnel della ferrovia. Girare a destra sulla sterrata che fiancheggia il canale, raggiungendo Olengo. Imboccare a sinistra la SP98 da cui si raggiunge Terdobbiate.
All'inizio del paese girare a sinistra sulla SP6 per raggiungere Sozzago; attraversare il paese e proseguire sulla SP6 raggiungendo Cerano. In paese girare a sinistra sulla SP4 e dopo 2km circa deviare a sinistra per entrare in Trecate.
Attraversare il paese e prima di uscire deviare a sinistra sulla SP99 (direzione Olengo), percorrerla per 5,7 km e quindi deviare a destra.
Percorrere la sterrata che rientra dalla Strada Prelle a Novara (Quartiere Sant'Agabio)

VARIANTE
A cerano si può scendere nel Parco del Ticino fino alla località La Badiola. Andata e ritorno km 7 di cui 1,5 km su sterrato

Il percorso è completamente pianeggiante, su strade secondarie a basso traffico, salvo brevi tratti; si percorrono circa 34 km di cui 8 km circa su strada sterrata (41 km circa di cui 9,5 km circa su sterrata se si percorre la variante Cerano-Badiola)

Punti di interesse

Novara - Ossario della Bicocca: È una costruzione a forma piramidale, progettata da Luigi Broggi e realizzata nel 1879. Sorge sul luogo dove il 23 marzo 1849 si combatté la battaglia che vide scontrarsi l’esercito piemontese e quello austriaco con esiti negativi per i Piemontesi.

Terdobbiate - Oratorio di San Pietro:Situato nei pressi della Parrocchiale, il piccolo oratorio ad aula unica, è ricco di affreschi del XV e XVI secolo, attribuiti a Francesco Cagnola.

Terdobbiate - Castello: Già documentato nel X secolo come castello, fu poi ricostruito nel XV secolo con le caratteristiche tipiche dell’architettura militare con fossato e torri cilindriche; dal 1530 è proprietà dei Conti Cicogna, a cui venne affidato il feudo di Terdobbiate. Trasformato nel corso dei secoli con importanti lavori di abbellimento, si presenta oggi come una signorile dimora di campagna con ampio giardino di grande interesse paesaggistico e botanico

Sozzago - Parrocchiale di San Silvano: L’esistenza della chiesa dedicata a San Silvano è già documentata a partire dal XII secolo, ma le sue forme attuali sono da ricondurre a una riedificazione del XVIII secolo. Ha al suo interno affreschi barocchi e pregevoli stucchi che decorano le volte; degno di nota il coro ligneo dietro all’altare policromo.

Cerano - Parrocchiale della Natività di Maria Vergine: Consacrata nel 1488, subì rimaneggiamenti nei secoli XVII e nel XIX. Qui sono conservate una tela raffigurante l’Ultima Cena di Giovan Battista Crespi, detto il Cerano, oltre al bellissimo polittico di Sperindio Cagnola eseguito nel primo Cinquecento

Cerano - Chiesa di San Pietro: La chiesa sorge nei pressi del cimitero lungo la strada che conduce nella vallata del Ticino. Edificata tra il XII e il XIII secolo, si presenta a tre navate con transetto e tiburio gotici, nonostante diversi interventi succeduti in diverse epoche, l’impianto originale è rimasto pressoché inalterato. Di pregio le pitture che decorano l’interno.

Parco Naturale della Valle del Ticino: Il Parco del Ticino piemontese copre una superficie di oltre 6000 ettari e assieme al Parco lombardo costituisce ‘area protetta fluviale più grande d’Europa, riconosciuta patrimonio mondiale nel circuito MAB-UNESCO. L’area è caratterizzata da un’ampia varietà di ambienti ricchi di biodiversità, tra boschi e brughiere, prati, cascine, mulini, canali e lanche, rifugio di molte specie faunistiche. Nel parco si possono percorrere numerosi itinerari che da nord a sud corrono lungo la provincia di Novara, dal Lago Maggiore a Cerano e poi oltre fino ai navigli lombardi.

Trecate - Chiesa e Convento di San Francesco: Fondati intorno al 1475, divennero sede dell’ordine dei frati minori francescani. Del convento si conserva parte del primo chiostro affrescato nella seconda metà del XVII secolo. I restauri all’interno della chiesa (1985) hanno riportato alla luce affreschi cinquecenteschi di Giovan Battista Crespi, detto il Cerano.

Trecate - Chiesa della Madonna delle Grazie: Meta di pellegrinaggi, la chiesa custodisce al suo interno la pala dell’altare settecentesco raffigurante la Madonna delle Grazie, opera di maestri novaresi di scuola lombarda della fine del XVI secolo. Da segnalare anche l’Oratorio del Gonfalone, con una preziosa pala di Giovan Battista Crespi.

Trecate - Villa Cicogna: Sorge sulle antiche vestigia di un castello di cui oggi non resta traccia. È sede della Biblioteca Civica è caratterizzata da uno splendido parco con alberi secolari, teatro di numerosi eventi e manifestazioni.

Partenza, arrivo e comuni attraversati
Partenza
corso XXIII Marzo
Alla rotonda
28100 Novara (NO)
Novara
Visualizza su mappa
Arrivo
strada Prelle
Quartiere Sant'Agabio
28100 Novara (NO)
Novara
Visualizza su mappa
Comuni attraversati
Cerano, Novara, Sozzago, Terdobbiate, Trecate
Note
Il percorso è completamente pianeggiante, su strade secondarie a basso traffico, salvo brevi tratti; si percorrono circa 34km di cui 8 su strada sterrata
Links
Agenzia Turistica Locale della Provincia di Novara

Ospitalità e servizi

Caricamento...
Hotel Camelia
Novara | Alberghi, Residenze turistico-alberghiere
Hotel Camelia
L’Hotel Camelia è stato costruito pensando a come noi stessi avremmo voluto viverlo. Le nostre quattro stelle non sono solo un segno che indica uno standard ma raccontano la nostra filosofia e come amiamo accogliervi. All’Hotel Camelia non ci sono clienti, noi li chiamiamo ospiti. Ci …
Apri scheda struttura | Visualizza su mappa
La Locanda delle Due Suocere
Novara | Ristoranti e trattorie
La Locanda delle Due Suocere
Piccola Hosteria adiacente al centro storico dove poter gustare una cucina tipica della tradizione Novarese e Piemontese, ma che allo stesso tempo strizza l'occhio alla cucina moderna, con la ricercatezza delle materie prime di qualità quasi totalmente a Km corto, con abbinamenti sfiziosi ed …
Apri scheda struttura | Visualizza su mappa
Si segnala che gli itinerari possono prevedere dei tratti in compresenza di traffico veicolare.
Le informazioni contenute nei percorsi non impegnano la responsabilità di autori e verificatori dei percorsi stessi.